Assago Calcio: presentazione squadre, arriva anche la quarta sconfitta!

La cornice di pubblico era quella delle grandi occasioni per l’evento clou del GS Assago, la manifestazione che con lo sfondo del 3° Memorial Poletti, ha presentato le squadre gialloblu per la stagione sportiva 2017/18 con la collaborazione dell’A.C. Milan nella persona di Fabio Pansa, responsabile di Milan Academy.

Mattatore della serata Germano Lanzoni, speaker rossonero di San Siro, che con la sua verve ha raccontato la serata: dall’ingresso in campo delle squadre della scuola calcio, che con piccole dimostrazioni calcistiche hanno fatto da apripista alla partita tra i Pulcini 2007 del Milan e gli Esordienti dell’Assago (vinta dai gialloblu 1-0) fino alla presentazione ad una ad una di tutte le squadre, con tanto di emozioni finali quando i “grandi” della Prima Squadra e della Juniores hanno accompagnato mano nella mano i più piccoli campioncini gialloblu 2011 e 2012, con le parole di Germano Lanzoni: “il presente e il futuro di questa squadra”.

Un evento riuscito sotto ogni aspetto, organizzazione impeccabile e ospiti eccezionali: da Tiziano Crudeli capace anche di sdrammatizzare con le sue battute sul derby perso ieri, al sindaco di Assago Graziano Musella che ha ufficializzato quello che tutti gli appassionati sostenitori della nostra squadra volevano sentire: “Sono finalmente risolti i piccoli problemi intorno alla realizzazione del campo in erba sintetica, ancora poche settimane e inizieranno i lavori”.

Per l’Assago sono intervenuti il nostro presidente Mauro Sacchi e il direttore sportivo Michele Dargenio, l’applauso più grande è stato rivolto a Filippo Galli ex gloria rossonera, ora responsabile del settore giovanile del Milan “emozionato nel vedere così tanta gente, siete voi il motore di queste iniziative, – queste le prime parole dell’ex centrale rossonero – con l’Assago abbiamo rinnovato la collaborazione per altri 3 anni perchè tutti in questa società hanno lavorato bene, dai tecnici ai dirigenti, agli stessi genitori. Il Milan è orgoglioso di restare accanto all’Assago e di far crescere questi bambini come calciatori e come uomini”.

Saluti al pubblico anche da parte di Andrea Poletti che ha ricordato le iniziative benefiche intorno a questa serata, ringraziando quanti hanno dato il loro contributo, e di Luigi Dubini, delegato provinciale di Milano per la FIGC-LND.

                                                                                                   ———————–

VARZI – ASSAGO: 2-0
Marcatori: 22′ Farina(V) 51’st Cantiello(v)

Usciamo da Varzi con una sconfitta ma a testa alta, la sfida contro i primi della classe è anche stata per i gialloblu una delle migliori da inizio stagione per intensità pur confermando i nostri limiti nella fase offensiva.

Le squadre in campo giocano a specchio con un 4-3-3 mascherato da 4-5-1 nella fase difensiva, con gli esterni a fare il bello e cattivo tempo ed è proprio Farina del Varzi a creare i problemi peggiori alla nostra retroguardia trovando anche il gol al 22′ quando recupera palla sulla trequarti sinistra, avanza palla al piede accentrandosi e supera Burchielli con un destro rasoterra.

La reazione dell’Assago non si fa attendere: al 30′ una bella azione condotta da Finazzi per Spinelli, apertura a destra per Olivati che mette una gran palla in area che per un soffio non trova la deviazione vincente di Sow prima e Porciello poi.

Il finale di primo tempo resta nelle mani dei gialloblu e abbiamo due occasioni, la prima con Sow che ha un bel controllo in area e conclude di destro sul primo palo, Matarrese chiude bene e devia in angolo; la seconda con un destro di Finazzi dal limite sul secondo palo terminato di poco a lato.

Nella ripresa è invece subito Varzi che fallisce una grande opportunità dopo la conclusione di Cantiello respinta con un prodigioso intervento da Burchielli, Farina a centro area spara alto a porta vuota.

Il gol l’Assago lo trova anche al 59′ con Loi sulla torre di Olivati, ma la rete non viene convalidata per fuorigioco dello stesso Loi.

I gialloblu ci provano ancora al 70′ quando Ibra ha unadoppia occasione di destro, sulla prima respinge Matarrese, sulla seconda la palla finisce a lato.

Che non ci sia verso di pareggiare lo capiamo al 91′ con il destro dai 25 metri di Marino che si stampa sulla traversa, e negli ultimi istanti di gioco con tutto l’Assago riversato in avanti, il Varzi trova il raddoppio nel più classico dei contropiedi con Cantiello.

VARZI: Matarrese, Orlando, Comi, Meraldi, Catenacci, Guidi, Farina(43’st Mandirola), Mariani(48’st Dragoni), Carotenuto(27’st Predko), Cantiello, Bardone(44′ Casagrande) A disp.: Anghel, Romanese, Rossi All. Pagano

ASSAGO: Burchielli, Fiorani(26’st Malcotti), Puggioni(22’st Corbella), Spinelli(36’st Marino), Ravasi, Lella, Porciello(39′ Loi), Sandor, Sow, Finazzi(22’st Lomonte), Olivati A disp.: Shima, Battagin All. Abbate

Arbitro: Chindamo di Como

Note: giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni, spettatori 100 circa
Ammoniti: Ravasi, Lella
Corner 7-3 per Assago

                                                                                                ———————-

ASSAGO – VISCONTEA PAVESE:1-2
Marcatori: 6′ Sconfietti(V) 22′ Modoni(V) 34’st Battagin(A)

Uno stop che fa più male dei precedenti perchè contro una diretta avversaria delle zone calde della classifica, in questa settimana è imperativo ritrovarsi e ripartire da zero, è un momento difficile e non lo si può negare ma dobbiamo confrontarci e riprendere slancio partendo dalle buone cose fatte oggi nel secondo tempo.

Il primo in realtà ci ha visti “assenti”, così come la cronaca dell’incontro stesso che segnala solo le reti messe a segno dalla Viscontea Pavese: al 6′ su azione partita da fallo laterale, una spizzata, un tocco in area della nostra retroguardia sulla quale Sconfietti è il più rapido ad intervenire trovando di sinistro il gol del vantaggio ospite, ed al 22′ quando Modoni controlla in area girandosi e lasciando sul posto Ravasi piazzando poi un diagonale destro a firmare il 2-0.

Nella ripresa mister Abbate opera subito 2 cambi e fa entrare Battagin per Puggioni e Marino per Finazzi, ed è proprio Marino il primo a rendersi pericoloso al 54′ con una punizione dal limite parata da Stocchi.

Al 60′ una bella torsione di Corbella sul corner, il suo colpo di testa lambisce l’incrocio dei pali .

La Viscontea deve solo gestire il risultato e ci riesce senza grossi patemi fino a quando Battagin al 79′ ha un guizzo appena dentro l’area di rigore, un destro che carambola in rete sul primo palo e accende le speranze di rimonta gialloblu.

L’occasione buona per cercare il pari l’abbiamo all’84 con un’altra bella punizione calciata da Marino, ma la risposta di Stocchi in corner è altrettanto bella oltre che efficace.

E’ questa la quarta sconfitta di questo campionato, nel prossimo turno altro scontro diretto sul campo del Robbio

 

ASSAGO: Burchielli, Fiorani, Ravasi, Spinelli(32’st Loi), Corbella, Lella, Puggioni(1’st Battagin), Sandor(18’st Porciello), Sow, Finazzi(1’st Marino), Stefanelli(32’st Olivati)
A disp.: Shima, Imbimbo

All. Abbate

VISCONTEA PAVESE: Stocchi, Jervasi, Bolla, Magenis, Eugenio, Cozzi, Sconfietti, Azzarone(30’st Munari), Modoni(38’st Pistorino), Gabaglio, De Chirico(25’st Budroni)

A disp.: Balbi, Campari, Palmieri, Co Isacco

All. Diana

Arbitro: Riahi di Lovere

Note: giornata autunnale, terreno in discrete condizioni, spettatori 100 circa
Ammoniti: Finazzi, Eugenio, Magenis, Modoni, Corbella, Spinelli
Al 71′ allontanato Alberto Abbate per proteste
Corner: 6-5 per l’Assago
Recuperi: 0′ / 3′

 

Antonio Cucci
Ufficio Stampa GS Assago 1968
www.gsassago1968.com

 

The following two tabs change content below.

Giampaolo Santini

Editore a Sport & Work
Editore - Vice-Presidente Scrum Italia