Lavoro: un cambio di obiettivi per la ripresa economica

Oggi è diventato necessario scegliere la qualità anzichè la quantità:

Intervista alla Dott.ssa Patrizia Bonaca

Intervista a Patrizia Bonaca . Formatrice, coach econolistico®, dottore commercialista, mediatrice Consob, esperta in comunicazione e counseling. Docente di comunicazione efficace e professionista abilitata ex legge 4/2013, esperta di Focusing. E’ counselor olistico trainer iscritta a varie associazioni italiane di categoria professionali, tra cui la S.I.A.F. e A.N.CO.RE., ed estere tra cui l’Istituto di Focusing di NewYork.

L’ aspetto che ci ha indotti a voler intervistare la Dott.ssa Patrizia Bonaca è il seguente : dottore commercialista, quindi molto pragmatica e concreta,  una donna come si suol dire del “fare” che si dimostra anche “ donna del sentire” e ci siamo chiesti  come si possono fondere concretezza e pragmatismo con la visione spirituale legata alla parola? Spiccano tra le sue attività il CORSO DI ETICA E DEONTOLOGIA, la TEORIA PONTE . Altre realtà della Dott.ssa sono le sue continue conferenze indirizzate al pubblico in generale ed agli specialisti del settore economico e formativo in particolare.

Citiamo uno per tutti quello tenutosi presso Il Quadrante di Atena il 5 dicembre 2016 dal titolo : Dai luce ai tuoi desideri! Dall’intervista le cui domande spaziavano dal significato della visione econolistica , alla comunicazione, al significato di fare impresa oggi per giungere al tema fisco . Di seguito vi riportiamo il testo integrale dell’intervista. Ai nostri lettori il piacere di approfondire, tramite quanto ci ha detto la Dott.ssa Bonaca, la nuova ed interessantissima visione.

“  La visione econolistica si occupa di valorizzare l elemento umano e le sue abilità sociale in modo che valga la pena di vivere la vita in modo pieno e soddisfacente sia da un punto di vista professionale che personale. Accettare, quindi, il cambiamento sociale in atto e aprirsi verso una visione a 360 gradi che includa e dia importanza alle qualità umane al pari di quelle tecnologiche e cognitive. Ritengo che la valorizzazione dell’ elemento umano sia l’unica via vincente per sopravvivere nel prossimo scenario economico, per questo da tempo mi occupo di mettere a disposizione dei professionisti e imprenditori corsi di comunicazione e ascolto efficace, gestione del tempo, gestione dei conflitti, con metodi sofisticati e veloci  di empowerment. Organizzo corsi in tutta italia e ho ideato il percorso econolistico per professionisti di nuova specie.

Tramite il mio approccio [ possibile verificare come a volte i conflitti che abbiamo siano delle vere e proprie ancore di salvezza. Ci mostrano quelle qualità che dobbiamo integrare e che servono alla nostra anima per adempiere il suo percorso di vita.

Occorre solo una lente per vederli meglio e un codice che riveli la lezione nascosta dietro. In genere quello che dietro ha a  che fare con la realizzazione dei nostri desideri più intimi.

Per poter comunicare efficacemente la prima cosa da imparare e saper ascoltare. L’arte dell’ascolto [ veramente molto difficile. Infatti, ascoltare non significa non parlare ma dare un attenzione sentita all’altro e questa predisposizione va allenata e imparata. Il motivo [ che sin da piccoli ci insegnano ad ignorare questa predisposizione che in un altro contesto sarebbe naturale.

Per questo il metodo del focusingitalianway pu; aiutarci a imparare la difficile arte dell’ascolto.

La visione econolistica insegna proprio questo! Una volta acquisita la lente di ingrandimento che ci permette di dare un significato più profondo alla nostra vita l-entusiasmo e la positività sgorgano da soli.

Ritengo che la ripresa economica parta soprattutto da un cambiamento di obiettivi che non possono essere solo personali, mi spiego meglio : fare impresa oggi significa tenere in considerazione vari aspetti non solo economici ma  anche il rispetto per l’ambiente, e verso le reali motivazioni dei  dipendenti. Immaginiamo una grande cellula, l’azienda, che è composta da tante micro parti che hanno tutte un intento comune .

Quindi è importante che la motivazione di ognuno sia diretta verso un unico scopo e anche il marketing deve essere consapevole cioè diretto ai reali bisogni delle persone che poi acquistano i prodotti.

Il fisco equo sarà una conseguenza di questo cambiamento del modo di agire, in quanto tutto ci; che implica evasione fiscale, deturpamento ambientale, spreco di risorse non sarà più preso in considerazione dall’utente finale. Sono testimone di un consumo intelligente e consapevole, oggi le persone sono accorte nei loro acquisti e soprattutto se sono rivolti ai loro figli.

L’esigenza di avere tutto, subito e per forza sta scemando! “

Non è più il tempo, oggi è diventato necessario scegliere la qualità anzichè la quantità. All’evasione fiscale va tolto il cibo e questo ci sarà quanto più tutti noi diventeremo responsabili ed econolistici “

Claudio Mantovani

The following two tabs change content below.

Giampaolo Santini

Editore a Sport & Work
Editore - Vice-Presidente Scrum Italia