Convegno su Sport/Alimentazione/Benessere: valore aggiunto per una vita sana!

L’alimentazione intelligente: la corretta nutrizione nei giovani. Basi scientifiche ed indicazioni pratiche su come proteggere e migliorare la salute del corpo e della mente.

Venerdì’ 29 settembre al Salone Expo di Trezzano sul Naviglio, si è tenuto il Convegno dal titolo: “Sport Alimentazione e Benessere”. Convegno organizzato dalla Polisportiva Pallavolo di Trezzano sul Naviglio.

I relatori, la dott.ssa Elena Ruggiero ed il dott. Carlo Napolitano, hanno illustrato e spiegato il perché oggi, più che mai, è necessario insegnare ed educare i nostri ragazzi a prendersi cura del proprio corpo e della propria mente utilizzando i più importanti strumenti di prevenzione che ogni giorno noi abbiamo a disposizione: un alimentazione sana e corretta ed una sana attività sportiva.

Ma perché dobbiamo fare ciò?

La risposta a questa domanda è nota fin dai tempi più remoti ma purtroppo, nel corso dei secoli e soprattutto degli ultimi decenni, è stata dimenticata.

Nel 400 a.c Ippocrate, padre della Medicina, affermava:

“Se fossimo in grado di fornire a ciascuno la giusta dose di nutrimento e di esercizio fisico, né in eccesso e né in difetto, avremo trovato la strada per la salute”

Dunque, ognuno di noi, e soprattutto i giovani di oggi, abbiamo il dovere di fermarci a riflettere su come mangiamo, che cosa mangiamo, come trascorriamo le nostre giornate…dobbiamo essere consapevoli che il cibo non è solo nutrimento ma è anche cibo per la mente. La stessa qualità delle nostri pensieri , dellenostre emozioni è influenzata dall’alimentazione.

Solo avendo consapevolezza di tutto ciò saremo in grado di avviarci verso un cambiamento ed una modifica delle nostre abitudini di vita, che oggi più che mai è necessario.

Durante il convegno la dott.ssa Ruggiero ha illustrato i più importanti strumenti educativi che ci possono consentire di organizzare al meglio la nostra alimentazione: il piatto sano e la piramide alimentare.

Il piatto sano è un grafico che mette in evidenza come deve essere composto ogni singolo pasto e la giusta importanza che deve essere data ad ogni singolo nutriente: proteine, grassi buoni, cereali integrali, verdura e frutta.

La piramide alimentare completa il tutto educandoci ad uno migliore comportamento alimentare. Osservando, infatti, la piramide saremo in grado di comprendere quali nutriente è necessario mangiare ogni giorno e più volte al giorno; quale nutriente è necessario consumare in misura minore e quali nutrienti dovrebbero essere banditi dalla nostra tavola perché nocivi per la nostra salute.

Ma il convegno ha messo in evidenza un altro concetto fondamentale e purtroppo poco conosciuto: il cibo non deve solo nutrirci al meglio ma deve essere anche lo strumento che migliora il nostro stato di salute, potenzia il nostro stato di benessere, cura i nostri disturbi e previene numerose malattie.

Il cibo non ha solo un potere nutritivo ma, e soprattutto, ha un potere curativo.

Gli alimenti che hanno questi grande potere sono GLI ALIMENTI FUNZIONALI.

Secondo la definizione ufficiale: un alimento può essere definito funzionale solo quando, oltre a possedere un adeguato valore nutrizionale, è in grado di svolgere una o più azioni benefiche sull’organismo, ovvero può influire sullo stato di benessere psicofisico dell’uomo migliorandone lo stato generale di salute e contribuendo a ridurre il rischio di patologie.

Dobbiamo specificare che tutti gli alimenti con queste caratteristiche sono alimenti naturali e comuni che esplicano il loro potere curativo mediante un normale consumo nella dieta quotidiana di tutti noi.

Ma quali azione “terapeutiche” hanno questi cibi? Si delineano, così, le principali categorie di alimenti funzionali :

  • Antiossidanti, attivi nel difendere l’organismo da stress ossidativo
  • Antimutageni, detossificatori, anticarcinogenici
  • Antimicrobici e antivirali, stimolatori della funzione gastrointestinale
  • Immuno modulatori e antinfiammatori
  • Neuro regolatori ed antiipertensivi
  • A ridotta attività allergenica
  • Ipo colesterolemici
  • Stimolanti della funzione cognitiva

Ma quali sono?

L’avocado, le spezie come la curcuma, l’olio extra vergine di oliva, il cacao, il vino rosso, quasi tutti i tipi di ortaggi, la verdure, le noci, le mandorle, i semi di lino, i semi di zucca e l’elenco potrebbe essere infinito.

Dobbiamo conoscere questi alimenti, consumarli quotidianamente affinché ci possano nutrire al meglio e proteggerci dalle malattie.

Il Convegno poi è terminato con un momento di riflessione:

La radicale mutazione della nostra alimentazione e del nostro stile di vita, insieme alla profonda trasformazione dell’ambiente naturale nel quale viviamo, ha fatto si che il nostro organismo non sia in grado di compensare e di far fronte a tali cambiamenti.

Il nostro sistema immunitario che dovrebbe difenderci dagli insulti esterni non è in grado di reggere la mole e la diversa tipologia di questi insulti ed il risultato è sempre più un profondo e generali senso di malessere, l’aumento di numerose malattie fisiche, disagi emotivi…etc …etc

In questo caleidoscopio di azioni e di reazioni è cambiato anche il nostro modo di essere, di sentire, di comunicare, i nostri rapporti sociali e dunque il nostro modo di vivere, di esistere e di alimentarci.

Ricercare modelli di salute coerenti deve essere lo scopo fondamentale di chi ha cuore la propria crescita personale e la crescita e la salute dei ragazzi di oggi: il nostro futuro domani!

La più importate Scuola Medica italiana già nel 1200 affermava:

“Se vuoi stare bene, cura i malanni, non adirarti e tre cose ti necessitano: mente serena, riposo e dieta moderata”.

Elena Ruggiero

Elena Ruggiero, farmacista, naturopata, consulente in nutrizione e dietetica.

Fin dagli studi universitari ha cominciato ad interessarsi ad una visione olistica dell’uomo come essere dalle molteplici dimensioni e non come somma di parti, fisiche e psichiche, più o meno malate.
Questo interesse l’ha condotta, dopo la laurea, verso studi Superiori di Medicina Omeopatica, Fitoterapia e Nutrizione, al fine di integrare il sistema terapeutico convenzionale con discipline in grado di garantire, per ogni individuo, uno stato di salute globale. La salute non è più intesa quale semplice assenza di malattia ma, bensì, come benessere globale di corpo, mente, società e ambiente anche attraverso un’evoluzione psicofisica.

*E’ titolare dello studio di Nutrizione~Medicina integrata~Educazione alla salute, in Trezzano sul Naviglio. *E’ responsabile dell’ambulatorio di nutrizione e medicina naturale in un poliambulatorio a Milano.

*Svolge un’intensa attività divulgativa sui grandi temi della nutrizione e della medicina olistica e preventiva.

*E’ docente di corsi ed eventi formativi per la “Fondazione per Leggere”.

 

The following two tabs change content below.

Giampaolo Santini

Editore a Sport & Work
Editore - Vice-Presidente Scrum Italia