Calcio: Promozione girone F, due sconfitte consecutive per Assago

VIGHIGNOLO – ASSAGO:2-1

Marcatori: 21′ su rig Sow(A) 32′ Bigioni(V) 5’st Ferrario(V)

La prima sconfitta di questo campionato arriva alla quarta giornata, e paradossalmente contro la squadra che meno ci ha impensieriti in fase difensiva, ma quando siamo noi stessi a complicarci la vita può capitare anche questo: nulla di grave, si torna a lavorare pronti a riprenderci sin dalla prossima giornata.

La formazione proposta da Alberto Abbate rispetto al turno precedente rivedeva il rientro tra gli 11 di Davide Lomonte, confermando il 4-3-3 che bene aveva fatto contro il Brera: la prima occasione della partita arriva al 10′ sul corner di Porciello e la deviazione di testa di Sow che termina a lato.

Da parte Vighignolo al 18′ Ambroso si rende pericoloso con una punizione dai 25 metri che Burchielli respinge.

A passare in vantaggio è l’Assago con un rigore concesso per atterramento di Porciello e realizzato con freddezza da Sow al 21′.

Su calcio da fermo anche il pari del Vighignolo, al 32′ perdiamo palla sulla nostra trequarti e siamo costretti a fermare Ruberto con un fallo al limite dell’area di rigore: Bigioni calcia rasoterra e complice una deviazione della barriera realizza il gol dell’ 1-1.

Il primo tempo si chiude con una buona chance capitata a Marino che calcia di destro al volo sulla torre di Sow, ma la mira non è precisa.

Si va alla ripresa e l’Assago fa harakiri al 50′, quando da rimessa laterale lasciamo rimbalzare la palla, ne approfitta Ferrario che sottoporta non può sbagliare e sigla così il definitivo 2-1.

L’opportunità per riprendere subito la gara l’abbiamo dopo soli 2 minuti quando Lomonte viene messo platealmente giù in area di rigore ma l’arbitro dimostra di non avere la necessaria personalità nel concedere il secondo rigore alla squadra ospite.

Il Vighignolo a questo punto si protegge tenendo il solo Fumarola sopra la linea della palla, un muro difensivo nel quale è difficile penetrare ma l’Assago ha almeno il merito di crederci fino alla fine, le occasioni migliori sono tutte negli ultimi 10 minuti: all’81’ il primo tentativo è il sinistro al volo di Lella sul corner di Sandor, parato da Catena.

L’occasione migliore a 5′ dalla fine è per Imbimbo tutto solo sul secondo palo, destro al volo alto sulla traversa; c’è ancora tempo per la conclusione di Loi, un sinistro a giro che impegna Catena alla deviazione in angolo con i pugni.

VIGHIGNOLO: Catena, Mazzoleni, Santoli(19’st Giulian), Bassetti, Moi, Ambroso, Scotti(41’st De Luca), Ruberto(31’st Martino), Ferrario, Bigioni(25’st Maccarone), Fumarola

A disp.: Mereghetti, Bazzo, Bascapè

All. Gandini

 

ASSAGO: Burchielli, Fiorani(33’st Loi), Pastori, Olivati(23’st Stefanelli), Imbimbo, Lella, Porciello(23’st Sandor), Spinelli, Lomonte, Marino, Sow(38’st Puggioni)

A disp.: Shima, Musso, Ravasi

All. Abbate

 

Arbitro: Carsenzuola di Legnano

 

Note: giornata nuvolosa, terreno in condizioni accettabili, spettatori 32

Ammoniti: Santoli, Ruberto(V) Fiorani, Imbimbo, Spinelli(A)

Corner: 6-0 per l’Assago

Recuperi: 1′ / 5′

———————-

ASSAGO – ACCADEMIA VITTUONE: 2-3

Marcatori: 8′ Sow(A) 14′ La Manna26′ Battaglia(V) 29′ La Manna(V) 35’st su rig. Loi(A)

Nessun dramma nonostante questa sia la seconda sconfitta consecutiva, la prima casalinga e maturata in poco meno di 15 minuti di smarrimento: l’Assago oltretutto va anche in vantaggio dopo pochi minuti di gioco quando sul corner guadagnato e calciato dallo stesso Porciello un’azione prolungata con un batti e ribatti in area di rigore viene risolta da Sow che mette tutti d’accordo buttandola con prepotenza in rete.

Purtroppo la felicità dura poco perchè al 14′ i rimpalli ci sono sfavorevoli, e sul tocco di Annoni, La Manna in area anticipa tutti e pareggia per il Vittuone.

Al 26′ il ribaltamento del risultato si concretizza con Battaglia che intercetta sul secondo palo, piattone destro che Shima tocca ma non riesce ad evitare il gol.

Tre minuti più tardi di nuovo La Manna sigla il 3-1 ma la manna dal cielo per il Vittuone è vestita di nero e non solleva la bandierina per un vistoso fuorigioco sul nascere dell’azione e non usa il fischietto quando sulla prima respinta di Shima, Battaglia tocca di mano e agevola La Manna che deve solo sospingere in rete.

Nella ripresa l’ideale sarebbe riaprire subito la partita, e l’occasione l’abbiamo al 50′ quando Ibra riesce a toccare in acrobazia in area per Olivati che colpisce di destro impegnando Tacchella nella deviazione in angolo, una bella occasiona sfumata.

Una curiosità: al 63′ dopo qualche minuto di interruzione del gioco l’arbitro Sassi procede da regolamento a sostituire entrambi i guardalinee con dirigenti delle 2 società in seguito all’infortunio muscolare che ha colpito l’assistente Nicolò di Milano.

La partita torna in bilico a 10 dalla fine quando Puggioni viene atterrato in area, sul dischetto ci va Loi e realizza il definitivo 2-3.

Nel prossimo turno, trasferta impegnativa sul campo del Varzi.

ASSAGO: Shima, Fiorani, Pastori(19’st Musso), Spinelli, Imbimbo, Lella, Porciello, Sandor(21’st Puggioni), Lomonte(31’st Maragno), Sow(21’st Puggioni), Olivati(38’st Malcotti) A disp.: Cossa, Corbella All. Abbate

ACCADEMIA VITTUONE: Tacchella, Abate(27’st Picone), Razzini, Pepe, Foresti, Turconi, Battaglia(31’st Bianchi), Lazzaroni(43’st Savarese), La Manna, Annoni(38’st Musso), Nestasio(24’st Orlandi) A disp.: Defenu, Robbiati All. Canova

Arbitro: Sassi di Legnano

Note:

giornata soleggiata, terreno in accettabili condizioni, spettatori 100 circa

Ammoniti: Lazzaroni Annoni Orlandi(V)Spinelli, Lella (A)

Corner: 9-4 per Assago

Recuperi: 0′ / 4′

 

Antonio Cucci
Ufficio Stampa GS Assago 1968
www.gsassago1968.com

 

The following two tabs change content below.

Giampaolo Santini

Editore a Sport & Work
Editore - Vice-Presidente Scrum Italia