Aido-Admo-Croce Verde Trezzano, squadra vincente per un contributo sociale!

Seconda edizione della tipizzazione Admo: “lo sai? sei unico!”

Gli ultimi eventi a cui abbiamo partecipato hanno portato a un buon raccolto di nuovi consensi alla donazione organi e come sempre anche l’informazione sia per quanto riguarda Aido sia per la nostra sorella Admo, è stato il nostro principale scopo. Dall’inizio dell’anno 21 nuovi soci hanno detto “si” durante i nostri gazebi su piazza, mentre con il progetto “Aido una scelta in comune” siamo arrivati a 331 anche se purtroppo siamo fermi sul quel numero da un pò di mesi.

Per il 17 giugno prossimo abbiamo organizzato la seconda edizione della tipizzazione Admo a Trezzano sul Naviglio. Saremo ospiti dell’evento che dura due giorni (17 e 18 giugno come da locandina allegata) per la celebrazione dei 30 anni della P.A. Croce Verde Trezzano. Da anni fianco a fianco con gli amici di Admo con cui è sempre un piacere lavorare insieme e che rispondono sempre positivamente con la loro presenza sul territorio ogni volta che li chiamiamo. Uniti con lo stesso scopo.

La nostra collaborazione con la Croce Verde invece è cominciata più di un anno fa, e con loro abbiamo dato il via alla prima edizione della tipizzazione fatta il 2 ottobre 2016 in concomitanza della giornata nazionale d’informazione Aido.

Con la loro ambulanza come supporto punto prelievi e anche la loro personale tipizzazione, ci hanno fatto raggiungere un risultato inaspettato per la gioia di tutti i volontari impegnati in quel giorno. Squadra che vince non si cambia, visto anche i rapporti di amicizia, riproponiamo il tutto con la speranza di avere ancora ottimi risultati e di trovare tanti possibili donatori di midollo osseo (oltre che nuovi consensi alla donazione organi che è gratuito e non ha limiti di età e patologie).

I candidati ideali per la tipizzazione (anche questo tutto gratuito) sono persone che hanno dai 18 ai 35 anni, peso maggiore/uguale a 50 kg e sono in buona salute. Compileranno un questionario insieme a un volontario e dopo una breve visita medica potranno fare un piccolo prelievo ematico per poter poi essere inseriti nel registro nazionale dei donatori di midollo osseo.

Sono circa 490.000 i possibili donatori attuali, ma se pensate che la probabilità di avere una compatibilità con qualcuno è di 1 su 100.000 persone capirete che siamo davvero pochi.

Idem per Aido, ad oggi (5 giugno) 9.267 persone sono in lista di attesa per un trapianto. I cittadini che attraverso Aido, le ASL e i Comuni hanno dichiarato il consenso alla donazione organi, sono 2.040.036. Si dona solo a seguito di morte encefalica o morte cardiaca (morte per asistolia) e sono casi minimi, per esempio, su 100 decessi in ospedale abbiamo 1 sola morte cerebrale.

La definizione di morte in Italia, riportata nella legge, è la seguente: “La morte si identifica con la cessazione irreversibile di tutte le funzioni dell’encefalo”. Nella stessa legge viene specificato che “La morte per arresto cardiaco si intende avvenuta quando la respirazione e la circolazione sono cessate per un intervallo di tempo tale da comportare la perdita irreversibile di tutte le funzioni dell’encefalo”.

Dobbiamo fare di più. Per questo abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. Vi aspettiamo il 17!

Laura Malchiodi
Responsabile della comunicazione
A.I.D.O. Intercomunale Corsico e Trezzano s/N
Referente ADMO Lombardia
http://aido-corsico-trezzanosn.weebly.com/
corsico-trezzanosn@aido.it

 

 

The following two tabs change content below.

Giampaolo Santini

Editore a Sport & Work
Editore - Vice-Presidente Scrum Italia