Trezzano Calcio: lunga lotta nei play-out per non retrocedere!

CALVAIRATE – TREZZANO: 0-1
Marcatori: 29’st Allegretti(T)

Un campionato iniziato oggi e della durata di 6 giornate, è con queste parole che il mister Rossi ha caricato la squadra prima della sfida al Calvairate, e la prima giornata di questo breve girone dell’inferno sorride al Trezzano che espugna il Comunale di Vimodrone con una rete realizzata da Allegretti.

Una gara iniziata con le defezioni di Cataldo e Monetti, a cui si è aggiunto Ravasi che dopo il riscaldamento ha dovuto dare forfait: al suo posto il rientrante De Lucia posizionato sull’esterno destro nel trio d’attacco formato da Checchi e Colombo.

Le squadre si sono affrontate con un 4-3-3 uguale solo nei numeri, più manovrato per il Trezzano, maggiori verticalizzazioni per il Calvairate che cercava di sorprendere la nostra difesa con lanci lunghi per Corona.

Primo tempo sostanzialmente equilibrato con i padroni di casa pericolosi in 2 occasioni: al 12′ con una punizione di Corona terminata di poco a lato, ed al 16′ con il giovane Martignoni che va via sulla destra e giunto in area calcia di destro con Bunt che si oppone con una respinta importante.

Per il Trezzano del primo tempo le occasioni sono un destro di Colombo al 3′ facile preda di Casanova, ed una botta su punizione di Filadelfia al 30′ con la palla non di molto alta sulla traversa.

Sul finire di primo tempo il Trezzano deve sostituire il suo ’98 Puggioni, ko per un infortunio di gioco, con Romano.

L’inizio di ripresa è di marca Calvairate, Cangelosi ha una buonissima occasione al 50′ quando riceve in area sul taglio ma la nostra difesa riesce ad intervenire deviando in corner.

E’ nella fase centrale della seconda frazione di gioco che si decide la

partita: il Trezzano in realtà passa in vantaggio al 63′ sulla punizione di Filadelfia mandata di testa in rete da Allegretti, un gol non convalidato dal direttore di gara per un fuorigioco dubbio, almeno dalla visuale della tribuna.

Ma il Trezzano non demorde e dopo lo spavento al 66′ per la punizione di Cangelosi che sfiora la traversa, arriviamo al 74′ quando Filadelfia e Allegretti decidono di riproporsi e questa volta sulla punizione morbida del capitano, il nostro laterale destro parte da dietro e realizza un gol importantissimo per la classifica gialloblu.

Finale di gara con il Trezzano che arretra di qualche metro ma che con compattezza ottiene 3 punti d’oro; nel prossimo turno a Trezzano arriva il Brera, seconda giornata di questo mini campionato

CALVAIRATE: Casanova, Martignoni, Resmini(40’st Corti Valerio), Zanettini, Cosentino, Manzoni, Corona, Stefanìa(33’st Cecere), Zappettini, Sarina, Cangelosi(28’st Montanari).

A disp.: Corti Vittorio, Binda, Cutolo, Cisa Asinari.

All. Nichetti

TREZZANO: Bunt, Allegretti, Dolce, Puggioni(42′ Romano), Contini, Di Maggio, Filadelfia, Cozzi, Colombo(46’st Ruberto), Checchi, De Lucia(34’st Genovese) A disp.: Moro, De Feudis, Maragno, Ravasi.

All. Rossi

Arbitro: Mori di La Spezia

Note: giornata nuvolosa, terreno in ottime condizioni, spettatori 150 circa

Espulso Cosentino al 93′ per reiterate proteste Allontanato dalla panchina mister Nichetti all’86’

Ammoniti: Romano, Allegretti, Puggioni, Contini, Martignoni, Stefanìa

Angoli: 7-3 per il Calvairate

Recuperi: 2′ / 5′

——————————-

TREZZANO – BRERA: 2-2
Marcatori: 33′ Necchi(B) 3’st rig Daghetti(B) 9’st Colombo(T) 27’st Filadelfia(T)

La strada intrapresa dal Trezzano alla ricerca della salvezza passava oggi attraverso un bivio importante: lo scontro diretto con il Brera era una finale ed il pareggio, che pure per quanto si è visto e fatto nel secondo tempo, sta stretto ai gialloblu è un buon punto in virtù dei risultati delle altre squadre coinvolte nella zona playout, tutte sconfitte oggi.

Nella formazione scelta da mister Rossi oggi 2 novità: l’inserimento di Genovese scelto per contrastare nei duelli a palle alte i “giganti” neroverde, e Ruberto in avanti scelto come ’98 iniziale.

Giocatori in campo accompagnati dai piccoli calciatori del settore giovanile del Trezzano, un clima di festa spezzato subito dai forti ritmi imposti dalla fisicità del Brera che nel primo tempo ci mette sotto con la prima azione pericolosa firmata Khomeri al 14′, che riceve sulla fascia, si accentra e in area calcia di destro senza trovare però lo specchio della porta.

Al 18′ doppia occasione neroverde quando De Nguidjol evita il fuorigioco e prende palla in area con Bunt che gli chiude lo specchio, sulla respinta Necchi ribatte a botta sicura ma il nostro portiere recupera e salva.

Il Trezzano da i primi segni di rinascita al 29′ quando Ruberto di testa coglie la traversa piena sul bel traversone di Monetti, ma passano pochi minuti ed al 33′ gli ospiti passano in vantaggio: palla persa sulla trequarti recuperata da Necchi che arriva in area e ribatte in rete la prima respinta di Bunt.

Vantaggio fin qui meritato e si va alla ripresa contando in un nuovo spirito ma non c’è nemmeno il tempo di sistemarsi che dopo 2′ viene concesso un rigore al Brera con espulsione di Contini reo del fallo in area: Daghetti realizza dal dischetto e per i gialloblu sembra mettersi male.

Ma il Trezzano in 10 contro 11, ha in mano la chiave della partita; una chiave che può aprire 2 porte, la porta della paura e la porta del coraggio: capitan Filadelfia si prende la responsabilità di usare quella chiave e sceglie di aprire la porta del coraggio.

Al 54′ una palla morbida del nostro capitano diventa un lento assist per Colombo che girato spalle alla porta colpisce di testa all’indietro piazzando la palla sotto la traversa per il primo gol del Trezzano.

La fisicità del Brera cala vistosamente e i nostri guadagnano metri pure con l’uomo in meno, e nel tripudio degli spalti del “Roberto Prina” è ancora Filadelfia, il nostro FF7 che realizza un gol pesantissimo al 72′: un destro a fil di palo dal limite dell’area che si infila nell’angolino basso alla destra di Chacra.

E cosa poteva essere se al 76′ la punizione di Filadelfia per il colpo di testa di Cozzi non fosse stata vanificata da un fuorigioco che per molti è apparso dubbio? Gol annullato e si va avanti con il Brera che all’80’ resta anch’essa in 10 per l’espulsione di Balogou e che all’85’ resta in 9 perchè Borromeo abbandona per infortunio e i cambi neroverdi sono ormai completati.

Ma è all’82’ che il Trezzano si morde le mani per una tripla occasione fermata da un miracoloso Chacra: Colombo entra in area sulla destra e mette in mezzo per Checchi che colpisce al volo con l’estremo difensore neroverde che riesce a smanacciare deviando sui piedi di Cozzi che può colpire a botta sicura ma di nuovo Chacra respinge per la terza conclusione ancora di Cozzi questa volta terminata sul fondo.

La gara si chiude con il Trezzano avanti e che vede un secondo gol annullato per fuorigioco: la conclusione di Checchi già destinata ad andare nel sette viene toccata da Colombo in posizione di offside e il direttore di gara sceglie di affidarsi al guardalinee tra le proteste dei gialloblu.

Nel prossimo turno trasferta contro il Sancolombano.

TREZZANO: Bunt, Genovese, Di Maggio(15’st Puggioni), Monetti(4’st Dolce), Contini, De Lucia, Filadelfia, Cozzi, Colombo, Checchi, Ruberto(36’st Cataldo). A disp.: Moro, Torrisi, De Feudis, Maragno. All. Rossi

BRERA: Chacra, Fronda, Carta(33’st Muscarella), Balogou, Ranieri, Borromeo, Khomeri(36’st Cosmai), Bianchi, De Nguidjol(28’st Cataldi), Daghetti, Necchi. A disp.: Kone, Bonfieni, Bertola, Ramadan. All. Mazza

Arbitro: Scifo di Trento

Note: cielo coperto, terreno in ottime condizioni, spettatori 250 circa Espulsi Contini al 47′ per fallo da ultimo uomo, e Balogou all’80’ per doppia ammonizione

Ammoniti: De Lucia, Colombo, Di Maggio, Checchi, Balogou, Daghetti, Cataldi Angoli 8-6 per il Brera

Recuperi: 2′ / 5′
Ufficio Stampa
Trezzano Calcio

 

The following two tabs change content below.

Giampaolo Santini

Editore a Sport & Work
Editore - Vice-Presidente Scrum Italia