AIDO: se si collabora non è meglio?

on

Domenica 19 giugno abbiamo partecipato alla festa della Croce Verde di Trezzano, tra le tante iniziative all’interno dell’evento stesso c’era la premiazione dei volontari e l’inaugurazione della nuova ambulanza donata dalla Fondazione Marazzina di Milano.

La giornata è cominciata presto, alle 9.30, ma da subito si è percepito un certo “silenzio”. Il tempo non prometteva giornata di meteo buonissimo, infatti ha fatto due brevi acquazzoni, però per quasi tutto il tempo c’è stato il sole. Peccato essere stati da soli, poteva essere una bella giornata per tutti!13508837_10210081755585408_3679546295663769160_n

Gli organizzatori si sono impegnati per fare tanto ma peccato per i pochi trezzanesi. Insomma per tirarli fuori di casa ci vogliono davvero solo i mondiali di calcio. Che tristezza. Noi comunque 4 bei nuovi consensi aido li abbiamo trovati, tanti gli amici passati al gazebo a trovarci e sempre tanta allegria!

Poter collaborare tra associazioni è davvero importantissimo, non solo per la possibilità che si ha di poter vivere il territorio facendo informazione e vedere tante iniziative diverse, ma anche e soprattutto per dare solidarietà e sostegno tra volontari stessi. Tutti sanno quanto sia faticoso organizzare un evento pur piccolo che sia e presenziare quando si può, dà forza e stimola tutti a fare e dare di più.

Purtroppo però è un concetto ancora un po’ difficile da capire, ma io spero sempre che qualcosa cambi e che ci si possa incontrare a metà strada per capire insieme che tutto ciò che si fa in gruppo vale il doppio di quello che si fa da soli. E vale per tutto. Bisognerebbe infatti anche uscire dal proprio orticello e aiutare anche gli altri, fare appunto qualcosa insieme.

È facile lamentarsi che nessuno fa e nessuno viene se nessuno si mette in gioco in prima persona con proposte, idee o tempo tolto alla propria vita e donato per provare a fare qualcosa per la collettività che poi puntualmente è criticato. Ma resto comunque positiva e spero in un qualche bella novità. Ce la faremo? Si dai!!!

Il progetto “aido una scelta in comune” è partito alla grande a Trezzano e sono stati già raccolti 241 nuovi consensi alla donazione organi. Un grazie all’amministrazione che ha creduto nella causa e che da sempre ci sostiene! Se tutti i comuni aderissero ci sarebbe un abbattimento delle liste di attesa e tutti i malati in attesa di un organo avrebbero davvero una possibilità di vita certa e le perdite azzerate.

È brutto da dire ma è la realtà dei fatti della vita.

Dobbiamo impegnarci tutti e sempre di più.

Passate a trovarci al gazebo del 2 luglio prossimo alla notte bianca sul Naviglio a Trezzano dalle ore 18 e visitate il nostro sito: www.aido-corsico-trezzanosn.weebly.com per sapere dove saremo e per aiutarci a informare!

 

Laura Malchiodi – responsabile della comunicazione
A.I.D.O. Gruppo Intercomunale Corsico e Trezzano sul Naviglio