Tennistavolo: la Polisportiva S. Giorgio Limito ai vertici nazionali!

on

Circa un anno fa quando sono stato contattato dalla dirigenza della società, sono rimasto piacevolmente sorpreso!

Vale anche nello sport quello che vale nel mondo del management, se lavori bene e ottieni risultati ti poni sempre in evidenza!

Dopo aver “lavorato” e gestito per circa 10 anni il TT Trezzano e portato, naturalmente insieme a tutto lo staff, alla serie B1, adesso standardizzata in B2, si lasciano segnali positivi che gli amici del S. Giorgio evidentemente hanno colto.

Questa società è stata sempre guardata con un occhio particolare perché hanno lavorato con oculatezza e competenza, (specialmente ne settore giovanile dove purtroppo hanno scorrettamente pescato a piene mani alcune società limitrofe). E’ sempre stata un valore aggiunto nel firmamento sportivo in questo sport di nicchia, con un tasso tecnico/formativo ai primi posti in Italia.

Chiusa questa doverosa parentesi, abbiamo cominciato ad impostare un programma gestionale e tecnico che qualche volta si è scontrato con la normalità consolidata e la “pigrizia” standardizzata della società.

Avvenuto il primo approccio con: “siete consapevoli che per cambiare le cose occorre cambiare metodo?”

La risposta è stata immediatamente positiva ma nonostante questo ci vuole ancora tempo per far capire che come diceva il grande Einstein “non possiamo pretendere che le cose cambino se continuiamo a fare le stesse cose.

Trascorso così un anno sportivo, tiriamo adesso le somme:

Campionato nazionale serie B femminile

foto femminile

La squadra composta da Simona Alghisi, Laura Bartolommei, Paola Bevilacqua, Susanna Caimi, Elena Mazzantini chiude bene il campionato al 3° posto. Le “ragazze” gasatissime hanno buoni propositi per la scalata alla categoria A2.

Campionato nazionale serie B2 maschile – girone B

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Campionato di vertice ma nulla può contro le fortissime formazioni di Milano Sport e Romagnano, comunque al 3° posto con una formazione composta da Stefan Stefanof, Emanuele Leto, Claudio Pezzini e Gabriele Pirami.

Con le opportune modifiche, esce Leto, entrano Victor Sinkevich, atleta di alto valore che si occuperà anche degli allenamenti delle squadre regionali, e Salvatore Pugliese, che insieme a Pezzini aumentano il valore tecnico della squadra. Capitan Stefan è pronto a suonare la carica alla B1!!

 

Campionato regionale serie C2 maschile – girone E

La sorpresa maggiore è arrivata da questa squadra, sulla carta sicuramente fortissima e con esperienza ma quando si vanno a fare i play-off a 64 squadre tutto può succedere!

foto c2 limito

Andrea Caprini, Costantino Casiroli, Alberto Guarnerio e Ekhart Schmidt hanno effettuato sempre il campionato in testa e con una sola sconfitta hanno posto le basi per andare ai play-off. Vinti gli incontri intermedi con Aquile Azzurre Milano (5-0) e Marco Polo di Brescia (5-3), si va alle Final Four disputate presso il centro Federale Fitet di Milano. Sorteggio sfavorevole iniziale e si affronta subito la favorita, Milano Sport che ha il vantaggio anche di giocare in casa. Si mantiene una situazione di parità fino al 3-3, poi Milano riesce a vincere gli ultimi due singolari ( 5-3 finale).

Nella seconda semifinale si affrontano Il TT Gallarate e il Cus Bergamo, prevale la prima per 5-3 e si va alle finali.

Primo e secondo posto risultato ininfluente in quanto sono tre le formazioni che passano di categoria, vince comunque Milano Sport che si aggiudica la Coppa del Comitato Regionale.

La sfida decisiva per il terzo posto vedi di fronte Limito e Bergamo. Si gioca su due tavoli, Limito subito avanti 1-0, punto di Guarnerio, Caprini avanti 2-0 e 5-3 subisce un infortunio al polpaccio ma riesce, dopo una breve pausa a concludere la partita.

Sul secondo tavolo intanto Allieri del Cus Bergamo non lascia scampo ad un Casiroli in difficoltà a causa di alcuni riflessi di luce sul tavolo.

Entra Schmidt e non fa rimpiangere capitan Caprini. Ultima partita tra il difficile Guarnerio e il veterano Allieri. Tutto bene ma nel finale il nostro atleta si pianta e non riesce a fare punti. Un time-out al momento opportuno della occasionale panchina ( Elena Mazzantini!!) e tutto fila liscio fine alla fine (5-1).

Con questa prestigiosa prestazione la Polisportiva S. Giorgio Limito riesce a portare nel campionato nazionale la terza squadra. E subito scatta la campagna acquisti!

Campionato Regionale serie D1  

foto d1

Nel girone F la squadra composta da Laura Bartolommei, Alessandro Merlini, Gabriele Pirami, Adriano Pozzi, Martina Prada, Alessandro Ronchi e Massimiliano Vassalli si conferma in categoria a metà classifica. Una nota positiva l’esperienza dei giovani.

Nel girone E gli atleti Susanna Caimi, Cristiano Cozza, Elena Mazzantini, Rita Pogosova e Andrea Tomasoni vincono il girone riportando una sola sconfitta e sono promossi direttamente nella serie C2

 

Campionato Provinciale serie D2

Una sola formazione ha militato in questa serie nel girone A riportando un prezioso secondo posto a pari merito con obiettivo Sport di Gessate. Sotto l’attenta regia e giocatore di esperienza Fabio Roveda ha fatto esperienza il giovanissimo Davide Cavallini, un 2003 con buone potenzialità, Gianluca Roverselli (deve lavorare di più in allenamento!), Roman Larionov, menzione speciale per Davide Galbusieri con una percentuale dell’81% e 29 vittorie su 36 incontri disputati.foto- limito d2

 

Nella prossima stagione sportiva avremo a disposizione circa 25 ragazzi dai 7 ai 14 anni, alcuni con ottime possibilità e predisposizione tecnica.

La ristrutturazione dello staff tecnico avrà come obiettivo primario la formazione del settore giovanile al fine di portare nel prossimo anno un nutrito numero di giovani promesse ai campionati italiani giovanili.

Le problematiche delle società sportive sono uguali in ogni luogo, anche a Limito è necessario ristrutturare almeno parzialmente la palestra per consentire un’ottimale programmazione dello sport.

La prossima stagione sportiva sarà difficile, motivante e speriamo esaltante nei risultati. Da parte nostra siamo pronti ad affrontare una nuova stagione sportiva di vertice.
Giampaolo Santini