Karting, la Valentino Racing Team si conferma ai vertici con i giovani piloti

on

Sabato 17 ottobre sul circuito di Attilio Iscaro si è svolta la 7 tappa del campionato dei Kart.

IMG_9851
La Valentino Racing come ogni gara importante era presente, ma con una piccola novità all’interno della squadra.
VINCENZO SCARPETTA un nuovo piccolo talento di solo 9 anni della provincia di Napoli si immette in un mondo tutto nuovo, una nuova esperienza con la Valentino Racing Team lo aspetta.

Una giornata molto fredda, ma nello stesso tempo calda è piena di adrenalina per i piloti.
Si preparano a scendere in pista, il primo è Scarpetta categoria 60 baby.
Dalle prove di qualifica ha fatto registrare tempi molto soddisfacenti e speranzosi.
Scarpetta effettua un ottima partenza, nulla da fare per i suoi avversari , il team aveva preparato un ottimo assetto come lui precedentemente richiesto. Al via riesce subito a conquistare la prima posizione e con tanta decisione e determinazione riesce a giostrare la gara come un vero pilota. concludendo un’ ottima gara.

Il secondo turno passa a Napolitano Antonio categoria 60 mini, una gara molto tesa ed importantissima per lui. Una lotta di decimi. Tutti avevano una gran sete di vittoria.
Al via il pilota della Valentino Racing non si è fatto prendere dal panico, combattendo per tenere la sua seconda posizione , gli avversari erano molto decisi a rubargli la posizione, ma tirando al massimo e regalando dei sorpassi veramente da mozzare il fiato e piena di grinta.
Molta rivalità tra il pilota Marsico e Napolitano, a 3 giri della fine Il giovanissimo Antonio regala un’emozione indescrivibile, portando il suo telaio LH davanti a quello di Marsico  che corre in casa sul suo circuito, grande emozione per Napolitano . Concludendo un ottima gara e conquistando la 1° Posizione.

Per finire in bellezza ora tocca Valentino Carofano categoria KZ 125.
Partenza un pò preoccupata per il giovane pilota, parte in 4 posizione per una rottura di un assale durante le prove cronometrate.
Al semaforo verde , tra i rombi dei motori e visiere chiuse Carofano affronta un’ ottima partenza facendo un sorpasso mozzafiato conquistando subito la seconda posizione, sfruttando tutto il suo potenziale mette molta pressione ai piloti. Nello svolgimento della gara Valentino effettua tempi da record , il team lo incita a fare ancora di più, mancano pochi giri dalla fine e riesce alla perfezione a gestire la gara il giovane pilota taglia il traguardo e con un gesto di vittoria saluta tutti i suoi fan che lo seguono e sostengono, ma sopratutto ai tecnici. Conclude la sua gara con un ottimo 2 posto meritatissimo.
Dopo le gare i piloti rientrano nei Paddok dove vengono accolti con grande affetto da parte dei tecnici che con grande fatica hanno messo cuore e passione per mettere in atto i telai e farli funzionare alla perfezione.
Brevi interviste
il primo a parlare è stato il piu piccolo e giovanissimo Scarpetta, ricordiamo la sua età di solo 9 anni provincia di Napoli
Sono emozionatissimo, un ringraziamento speciale va alla mia squadra per tutto quello che hanno fatto per me e per il grande supporto. Questa vittoria la dedico a mio padre che con tanti sacrifici e pazienza mi accompagna ovunque.

Antonio Napolitano invece afferma: ” Aver vinto qui su questo circuito per me è una vittoria importantissima ma anche una vittoria di orgoglio. Aver vinto contro Marsico in casa è una grande soddisfazione, mettere il mio telaio LH davanti al suo è come dire, ” LA LH NON TI ABBANDONDA MAI”. Sono di questa vittoria.

Valentino Carofano il piu grande di tutti, 15 anni
Afferma: chiudere in 2 posizione è un ottimo risultato in questo campionato, spero comunque di fare il meglio la prossima volta. In partenza ero un pò preoccupato questo è vero ma al semaforo verde dopo aver chiuso la visiera ho pensato che dovevo vincere sia per me che per la squadra che mi aiuta in tutto, ma anche per le persone che mi seguono, regalare emozioni è bello sopratutto se poi dopo vieni ricompensato da tutto questo affetto, quindi un grazie va a tutti voi.

infine il padron: SONO ORGOLIOSO DI QUESTI RAGAZZI E DEI TECNICI, SIAMO UN TEAM MOLTO UNITO E L’ENTRATA DI QUESTO GIOVANE PILOTA SCARPETTA DA MOLTE SPERANZE SIA NELLA CRESCITA SIA NELLO SPIRITO DI SQUADRA.